Tag: <span>ArciMacerata</span>

DegustAzioni in tour nei borghi del maceratese

Arci Marche ha organizzato una serie di incontri tra produttori e clienti finali nell’ambito del progetto Lo.Gus.Ti Young (longevità, gusto, tipicità).

Venerdì 11 settembre ha preso il via, nell’ambito del progetto Lo.Gus.Ti., la rassegna curata dall’Arci dedicata alla degustazione delle eccellenze enogastronomiche del maceratese, che ha toccato tre splendide location delle aree interne: San Ginesio, Sarnano e Serrapetrona.

“DegustAzioni in tour nei borghi maceratesi” (questo il nome dell’iniziativa) rientra come detto nel più ampio progetto denominato Lo.Gus.Ti Young (longevità, gusto, tipicità) finanziato dalla Regione Marche dal bando aggregAzione 3° edizione dove tra i vari partner coinvolti c’è anche UNICAM. “Logusti Young – ha dichiarato il Presidente di Arci Marche e di Arci Macerata Massimiliano Bianchini – è l’ennesimo progetto che vede Arci impegnata a 360 gradi e con grande profitto nelle aree dell’entroterra e nei territori colpiti dal sisma. Un percorso iniziato tempo fa e rivolto a vari ambiti: culturale (si pensi alla rassegna “Sibillini Live”), imprenditoriale (progetto Logusti) e anche turistico quando l’Associazione svolge azioni di animazione territoriale come nel caso del progetto “Happy Hour Green” realizzato insieme all’Unione Montana dei Monti Azzurri. Arci quindi, insieme ai propri circoli e ai propri soci, rilancia le proprie azioni nelle aree interne, ecco perché abbiamo puntato su San Ginesio, Sarnano e Serrapetrona al fine di incentivare il contatto tra giovani e le aziende agricole di eccellenza.” Una serie di appuntamenti, va specificato, tutti gratuiti.

Venerdì 11 settembre alle ore 19 si è partiti da San Ginesio nella meravigliosa cornice del Chiostro di Sant’Agostino con una degustazione che ha visto la partecipazione di diversi produttori locali organizzata all’interno del Festival Marchestorie, Racconti e tradizioni dai Borghi in Festa che ha visto San Ginesio protagonista con la performance teatrale “La Finzione veritiera”dedicata alla figura del santo eponimo, protettore degli attori. Grazie alla collaborazione della Pro Loco sono state possibili visite guidate del Centro Storico.

Sabato 12 settembre le attività di Logusti Young si sono spostate a Sarnano, nell’ambito della Festa del Ciauscolo e del salame spalmabile, giunta alla sua seconda edizione. Un’occasione per intraprendere un percorso di degustazione all’interno del centro storico alla presenza diretta dei produttori del territorio, dei quali è stato possibile assaggiare ed acquistare le specialità. Erano presenti ben 5 produttori di norcineria ed un produttore di confetture. Ma è stato possibile anche assaggiare tante specialità a tema ciauscolo e salame spalmabile grazie agli street food presenti. Il tutto accompagnato da vino, birra e cocktail del territorio. Il programma è stato arricchito da passeggiate nel centro storico di Sarnano e nei sentieri naturalistici nei dintorni del paese.

Sabato 18 settembre, infine, l’appuntamento è stato presso l’azienda agricola biologica Maggi e Vecchioni, in Località Case Sparse Borgiano, a Serrapetrona. Qui i partecipanti hanno avuto l’occasione di visitare l’azienda, scoprendo i segreti della produzione, i metodi biologici ed ecosostenibili. Dai primi anni della sua nascita a oggi l’azienda si è dedicata al benessere animale e alla coltivazione naturale di tutto ciò che i propri animali richiedono; questo processo ha fatto si alla creazione di un sistema chiamatosi “ciclo chiuso”. Quest’azienda oggi produttrice di carni fresche, di insaccati, di confetture, sott’oli, di farine (grano tenero, grano duro e granoturco) e altri prodotti aziendali di alta qualità, coltiva l’arte di una produzione interamente familiare, pertanto senza l’uso di addensanti, coloranti e cosa più importante senza l’uso di conservanti assicurando al cliente un prodotto genuino e naturale.

Yuri Maggi, tra l’altro, è tornato da pochi giorni dalla bellissima esperienza del G20, dove ha rappresentato la COPAGRI nell’ambito di un’ampia discussione sul futuro dell’agricoltura e sulla possibilità di renderla sostenibile al 100% e di abbinare tradizione e innovazione per dar vita a vere e proprie eccellenze.




Sfumature oltre obiettivo

Sfumature oltre obiettivo. Contesti di vissuto sociale nella provincia di Macerata.

Domenica 19 settembre ore 17.30, inaugurazione presso il circolo Arci La Serra

Grazie alla collaborazione e all’ospitalità del Circolo Arci La Serra di Recanati, Macerata Annozero promuove una mostra fotografica realizzata nell’ambito del progetto RigenerArci con Arci Macerata, un progetto finanziato dalla Regione Marche con risorse statali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (art. 72 D .Lgs. n. 117/2017).
La mostra nasce dalla volontà di dare spazio e voce alla narrazione fotografica dei contesti maceratesi visti attraverso la lente dell’integrazione, dell’Intercultura, della tolleranza e della resilienza.
Scatti che rappresentano frame “immortalati” da due cultori autonomi della fotografia, Andrea Petinari e Michele Massetani, che narrano i mutamenti del tessuto culturale di un contesto in continuo divenire.
Dal terremoto del 2016, alla dimensione dei migranti e dell’integrazione, fino all’attentato del 3 febbraio e la successiva manifestazione nazionale, una serie di scatti che raccontano un territorio, attraverso il suo vissuto, per una riflessione culturale sui suoi cambiamenti proiettata ad un futuro di inclusione interculturale e narrazione del vissuto di ciascuno.




Prodotti visuali, le foto

Una carrellata di foto della tre giorni di Prodotti Visuali, rassegna che mescola arte visiva e arte sonora, organizzata da Arci pachamama a Belforte del Chienti negli spazi di Radeche Fonne per le attività di Arci Macerata nel progetto RigenerArci.




Prodotti VisualI

Arci Pachamama in collaborazione con Radeche Fonne Circolo Arci, per il progetto RigenerArci, propone una tre giorni unica, dedicata all’abbinamento di due arti, quella visiva e quella sonora.

PROGRAMMA

Mercoledì 18 Agosto ZALESKA.

Giovedì 19 Agosto ALLEN + Paolo Alberto del Bianco.

Venerdì 20 Agosto SACROBOSCO.

info: Circolo Arci Radeche Fonne, Via Villa Pianiglioli, 13Belforte del Chienti (MC) 3407351972 <meomrc@gmail.com>




RigenerArci: le azioni di Arci Macerata

Ecco le azioni di Arci Macerata per RigenerArci.

Agosto-settembre, circolo Arci pachamama di San Severino Marche: PRODOTTI VISUALI => rassegna dedicata alla Video Art e alla proiezione di documentari e corti animati, con l’obiettivo di valorizzare il lavoro di artisti e produzioni locali.

Agosto-settembre, circolo Radeche Fonne di Belforte del Chienti: RADICI & MEMORIE => documentazione e restituzione di memoria storica del territorio attraverso una serie di incontri con i cittadini per ricostruire un percorso di memoria collettiva che culminerà in un video-documento.

Settembre, circolo Macerata Annozero e Circolo LaSerra Arci Recanati: SFUMATURE SENZA OBBIETTIVO => mostra fotografica su alcuni fatti salienti di forte impatto per la città di Macerata




Dal mantice al transistor

Domenica 6 Dicembre ore 18:30
DAL MANTICE AL TRANSISTOR: le tastiere elettroniche e i sintetizzatori e l’evoluzione del distretto musicale marchigiano, di e con Paolo Bragaglia. Sarà un appuntamento imperdibile dove si mescoleranno strumenti e musiche apparentemente distanti, ma spettacolarmente vicine con uno speciale e graditissimo ospite; sarà di nuovo presente al nostro circolo, all’ organo portativo, il grande Roberto Lucanero.
Seconda conferenza-concerto in Streamig per il progetto RIESCO Radeche.
L’evento verrà trasmesso in contemporanea nelle piattaforme on-line
.

FB Radeche Fonne:
https://www.facebook.com/RadecheFonne
You Tube PopolarMente:
https://www.youtube.com/channel/UCseqEHmm7moQmqej0XPk-TA

Dal mantice al transitor, le tastiere elettroniche e i sintetizzatori e l’evoluzione del distretto musicale marchigianoUn rapido excursus sulla storia degli strumenti elettronici nati nelle Marche e le sulle curiosità legate a questa avvincente storia ancora molto poco nota.A seguire concerto del duo Bragaglia/LucaneroIl duo Bragaglia-Lucanero, nasce come paradosso per esplorare nuovi confini sonori. I due musicisti diversissimi per formazione ed estrazione musicale mettono al servizio di questo progetto i loro rispettivi mondi per cercare un possibile punto di incontro. L’elettronica contemporanea si fonde con uno strumento Medioevale, l’organo portativo, un oggetto altamente evocativo e simbolico, sopravvissuto fino ai nostri giorni soltanto nelle fonti iconografiche. Un repertorio di rivisitazioni di brani antichi: Saltarelli Medioevali, Estampide, brani dell’Ars Nova che trovano una forma nuova e sorprendente, in bilico tra un soffio sonoro che proviene dal passato piu remoto e le invenzioni timbriche contemporanee piu ardite.

ECCO IL VIDEO DELLA SERATA:




Gnacchere e tamburelli

Due video sulle Gnacchere e sul Tamburello Marchigiano, nello specifico la tecnica base di accompagnamento del Saltarello. Lo stage riguarda il proseguimento del progetto R.I.E.S.C.O. Marche, nello specifico la parte destinata alla Cultura Popolare, di cui si è occupato il circolo ARCI Radeche Fonne, di Bleforte del Chienti (Mc) con il progetto Riesco Radeche.
Il corso di percussioni è tenuto da Marco Meo, costruttore e suonatore popolare delle Marche, residente a Caldarola, in provincia di Macerata.

Le Gnacchere marchigiane
Il tamburello marchigiano



Donato materiale scolastico

20 novembre. Dal sito del Comune di Macerata: «Questa mattina Arci Marche, tramite il nostro comitato provinciale e insieme all’operato dei soci del circolo Macerata Annozero, ha donato ai Servizi sociali del Comune di Macerata 75 pacchi-regalo destinati ad altrettante famiglie che si trovano in difficoltà a causa della crisi generata dal Covid-19. L’azione rientra nel progetto Riesco Marche Reti Inclusive E Solidali per la Comunità»

Qui l’articolo su Cronache Maceratesi.




“Dal soffio d’aria al fuoco della musica”

Domenica 22 Novembre ore 15:30
BELLOWS – MANTICI di e con Roberto Lucanero.
Eccoci con la prima conferenza-concerto in streaming per il progetto RIESCO Radeche.
L’evento verrà trasmesso in contemporanea nelle tre piattaforme on-line.
👉 FB Radeche Fonne: https://www.facebook.com/RadecheFonne
👉 Instagram Radeche Fonne: https://www.instagram.com/radechefonne/
👉 You Tube PopolarMente: https://www.youtube.com/channel/UCseqEHmm7moQmqej0XPk-TA

INFO SPETTACOLO:

Roberto Lucanero: organo portativo, organetto diatonico, organetto semitonato, fisarmonica

Il mantice è il mezzo con cui si produce aria per alimentare il fuoco. L’associazione tra mantice, aria e fuoco è valida sia a livello fisico che a livello metafisico. In quest’ultimo caso si opera sul fuoco spirituale per vivificare il quale l’aria deve passare attraverso uno strumento musicale e produrre con esso dei suoni adeguatamente composti dal musico, dall’iniziato ai misteri delle muse.
In questo concerto in solo Roberto Lucanero utilizzerà quattro strumenti a mantice diversi (l’organo portativo, l’organetto diatonico, l’organetto semitonato e la fisarmonica) e lavorerà per esaltare il loro intrinseco portato simbolico, evocativo, magico.
Verranno eseguite composizioni originali scritte massimamente dallo stesso Lucanero e musiche tradizionali colte e popolari documentate in differenti periodi storici.

Iniziativa del circolo Arci Radeche Fonne nell’ambito delle attività di Arci Marche e Arci Macerata per il progetto Riesco Marche Reti Inclusive E Solidali per la Comunità.

IL VIDEO DELLA SERATA: https://youtu.be/YQMq2y2tWhI

https://youtu.be/YQMq2y2tWhIb




Distribuzione materiali

In partenza altre due iniziative di Arci Marche nell’ambito del progetto RIESCO MARCHE, entrambe a sostegno di soggetti sociali più deboli in questo difficile periodo; la prima curata dal Circolo Arci “Il Corto Maltese” di Fabriano, per la distribuzione di dispositivi di protezione, programmata consultandosi con il Comune di Fabriano, e la seconda a cura del Circolo Arci Macerata AnnoZero per la distribuzione di materiale didattico ad oltre 70 bambini e ragazzi, in collaborazione con i Servizi Sociali del Comune di Macerata.

Sopra le prime confezioni appena arrivate al Circolo Il Corto Maltese e sotto i kit dei materiali già pronti per la consegna al Circolo Macerata Anno Zero.