Tag: <span>RadecheFonne</span>

Dal mantice al transistor

Domenica 6 Dicembre ore 18:30
DAL MANTICE AL TRANSISTOR: le tastiere elettroniche e i sintetizzatori e l’evoluzione del distretto musicale marchigiano, di e con Paolo Bragaglia. Sarà un appuntamento imperdibile dove si mescoleranno strumenti e musiche apparentemente distanti, ma spettacolarmente vicine con uno speciale e graditissimo ospite; sarà di nuovo presente al nostro circolo, all’ organo portativo, il grande Roberto Lucanero.


Seconda conferenza-concerto in Streamig per il progetto RIESCO Radeche.
L’evento verrà trasmesso in contemporanea nelle piattaforme on-line:

FB Radeche Fonne:
https://www.facebook.com/RadecheFonne
You Tube PopolarMente:
https://www.youtube.com/channel/UCseqEHmm7moQmqej0XPk-TA

Dal mantice al transitor, le tastiere elettroniche e i sintetizzatori e l’evoluzione del distretto musicale marchigianoUn rapido excursus sulla storia degli strumenti elettronici nati nelle Marche e le sulle curiosità legate a questa avvincente storia ancora molto poco nota.A seguire concerto del duo Bragaglia/LucaneroIl duo Bragaglia-Lucanero, nasce come paradosso per esplorare nuovi confini sonori. I due musicisti diversissimi per formazione ed estrazione musicale mettono al servizio di questo progetto i loro rispettivi mondi per cercare un possibile punto di incontro. L’elettronica contemporanea si fonde con uno strumento Medioevale, l’organo portativo, un oggetto altamente evocativo e simbolico, sopravvissuto fino ai nostri giorni soltanto nelle fonti iconografiche. Un repertorio di rivisitazioni di brani antichi: Saltarelli Medioevali, Estampide, brani dell’Ars Nova che trovano una forma nuova e sorprendente, in bilico tra un soffio sonoro che proviene dal passato piu remoto e le invenzioni timbriche contemporanee piu ardite.




Gnacchere e tamburelli

Due video sulle Gnacchere e sul Tamburello Marchigiano, nello specifico la tecnica base di accompagnamento del Saltarello. Lo stage riguarda il proseguimento del progetto R.I.E.S.C.O. Marche, nello specifico la parte destinata alla Cultura Popolare, di cui si è occupato il circolo ARCI Radeche Fonne, di Bleforte del Chienti (Mc) con il progetto Riesco Radeche.
Il corso di percussioni è tenuto da Marco Meo, costruttore e suonatore popolare delle Marche, residente a Caldarola, in provincia di Macerata.

Le Gnacchere marchigiane
Il tamburello marchigiano



“Dal soffio d’aria al fuoco della musica”

Domenica 22 Novembre ore 15:30
BELLOWS – MANTICI di e con Roberto Lucanero.
Eccoci con la prima conferenza-concerto in streaming per il progetto RIESCO Radeche.
L’evento verrà trasmesso in contemporanea nelle tre piattaforme on-line.
👉 FB Radeche Fonne: https://www.facebook.com/RadecheFonne
👉 Instagram Radeche Fonne: https://www.instagram.com/radechefonne/
👉 You Tube PopolarMente: https://www.youtube.com/channel/UCseqEHmm7moQmqej0XPk-TA

INFO SPETTACOLO:

Roberto Lucanero: organo portativo, organetto diatonico, organetto semitonato, fisarmonica

Il mantice è il mezzo con cui si produce aria per alimentare il fuoco. L’associazione tra mantice, aria e fuoco è valida sia a livello fisico che a livello metafisico. In quest’ultimo caso si opera sul fuoco spirituale per vivificare il quale l’aria deve passare attraverso uno strumento musicale e produrre con esso dei suoni adeguatamente composti dal musico, dall’iniziato ai misteri delle muse.
In questo concerto in solo Roberto Lucanero utilizzerà quattro strumenti a mantice diversi (l’organo portativo, l’organetto diatonico, l’organetto semitonato e la fisarmonica) e lavorerà per esaltare il loro intrinseco portato simbolico, evocativo, magico.
Verranno eseguite composizioni originali scritte massimamente dallo stesso Lucanero e musiche tradizionali colte e popolari documentate in differenti periodi storici.

Iniziativa del circolo Arci Radeche Fonne nell’ambito delle attività di Arci Marche e Arci Macerata per il progetto Riesco Marche Reti Inclusive E Solidali per la Comunità.

IL VIDEO DELLA SERATA: https://youtu.be/YQMq2y2tWhI

https://youtu.be/YQMq2y2tWhIb




RIESCO RADECHE (foto e video dei primi laboratori)

Diseguito alcune foto e il ideo dei primi laboratori di tamburello, con il progetto Riesco Marche, a cura del circolo Arci Radeche Fonne di Belforte del Chienti (Mc). Ecco qui il laboratorio del 7 novembre:

Qui sotto altre foto del secondo appuntamento, sabato 14 novembre.

All’indirizzo qui sotto trovi un video riassuntivo della prima parte del nostro viaggio negli strumenti a percussione della tradizione Marchigiana, con specifici approfondimenti sul Tamburello Marchigiano:

https://www.facebook.com/RadecheFonne/videos/191654985895318/UzpfSTE4ODkxMzgwNDQ3MzEwODE6MjY0OTU3MjY4MjAyMDk0Mw/




Le attività di Arci Macerata con il progetto RIESCO

Sono partite le attività di Arci Macerata all’interno del progetto Riesco Marche Reti Inclusive E Solidali per la Comunità, grazie all’impegno di Macerata Annozero, Radeche Fonne e Arci pachamama!




Corso di Tamburello e percussioni Marchigiane

Ecco il primo appuntamento del progetto Riesco Radeche.
Un viaggio negli strumenti a percussione della tradizione Marchigiana, con specifici approfondimenti sul Tamburello Marchigiano.
Sabato 7 e Sabato 14 Novembre alle ore 15, andremo ad affrontare questo focus pratico nella tradizione musicale Marchigiana.


VISTE LE RESTRIZIONI DELL’ULTIMO DPCM SAREMO COSTRETTI AD ACCETTARE UN NUMERO RISTRETTO DI PERSONE PER LE LEZIONI IN PRESENZA, CHE SVOLGERANMO AL CIRCOLO, PER CUI VI CHIEDIAMO DI CONTATTARE PER INFO E PRENOTAZIONI IL NUMERO 3407351972.


L’evento rivolto a tutte le età con possibilità di dividere in due fasce di età, a seconda delle presenze.
.
Per chiunque non riesca a partecipare allo stage, dopo ogni lezione, nella settimana successiva trasmetteremo un sunto dello stage in streaming con le basi della lezione di percussione.
.
Vi aspettiamo con gli altri appuntamenti del progetto Riesco, per poter ripartire come ci piace con il circolo Radeche Fonne.

(iniziativa del Circolo Arci Radeche Fonne nell’ambito delle attività di Arci Marche e Arci Macerata per il progetto RIESCO Marche).




Conferenze sonore

In questo periodo non è assolutamente facile fare cultura e, soprattutto, portare avanti un progetto che basa la sua realizzazione nella socialità tradizionale.
Attraverso questo progetto, il circolo Radeche Fonne vuole portare avanti un modo diverso di affrontare questo virus, nel massimo rispetto delle normative anti Covid-19 vigenti, con la collaborazione di associazioni e realtà locali: Lu Trainanà – Musica Tradizionale Marchigiana, SAE – Suoni Arcaici Espropriati, AltraDimensione e il Comune di Belforte del Chienti.
Viviamo una crisi sociale che sta cambiando radicalmente il nostro modo di vivere e confrontarci, ma noi vogliamo provARCI!
Vi invitiamo a seguire tutte le iniziative nella rete del progetto Riesco Marche Reti Inclusive E Solidali per la Comunità.
.
Corsi ideati da Marco Meo
Grafica di Federica Vellante
Fotografia di Andrea Cicconi
.
Grazie ai soggetti della foto Alessio ed Emilia per la grande pazienza ❤️
#arcinazionale Arci Macerata Arci Marche




ARCI MACERATA PARTECIPA AL PROGETTO R.I.E.S.C.O.

RIESCO MARCHE. Arci Macerata è impegnata nella macroarea del supporto al tessuto associativo, e grazie alla collaborazione attiva di alcuni dei propri circoli presenti nel territorio, è riuscita a strutturare una serie di azioni che toccano tre ambiti specifici di sostegno alle fasce più deboli:

  • Formazione e trasmissione di cultura tradizionale.
  • Supporto alla scolarizzazione e diffusione della lettura.
  • Sostegno alimentare con particolare attenzione ai cibi di qualità.

Tre sono i circoli coinvolti, che stanno rendendo il progetto attivo in tutta la provincia.

  • Il circolo Annozero di Macerata acquisterà e distribuirà a famiglie bisognose materiale didattico, libri scolastici e di narrativa.
  • Il circolo Pachamama di San Severino Marche, invece, distribuirà pacchi alimentari composti da prodotti acquistati presso aziende agricole del territorio.
  • Il circolo Radeche Fonne di Belforte del Chienti, infine, organizza una serie di incontri formativi online sulla musica della tradizione e sulla cultura popolare. Il progetto ha già preso il via a livello regionale, e nei prossimi giorni sarà attivo anche nel territorio maceratese.
(Giocare per ricostruire, attività del 2017/2018)

“Il sostegno al tessuto sociale dei nostri territori è, da sempre, uno dei primi obiettivi della nostra associazione – dichiara Massimiliano Sport Bianchini, Presidente di Arci Macerata ed Arci Marche. Oltre l’emergenza sanitaria esiste oggi un’emergenza sociale che va arginata. Ci sentiamo di supportare attivamente chi ne ha bisogno attraverso azioni che rappresentano i nostri valori e che pongono l’attenzione su tematiche attuali come la filiera corta, la promozione della cultura e della tradizione.

“Questo progetto dimostra che fare rete è l’unica risposta seria e concreta che possiamo dare in situazioni di emergenza – conclude Bianchini. Questo percorso di sostegno al tessuto sociale dei nostri territori, Arci Macerata lo aveva già iniziato anni fa, quando dopo il sisma del 2016 abbiamo lavorato per la ricostruzione di nuclei di aggregazione”.

Realizzato nell’ambito del progetto Riesco Marche-Terzo settore in rete per l’emergenza Covid-19, finanziato dalla Regione Marche con risorse statali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.