Tag: <span>ArciSenigallia</span>

Esplora, osserva, scatta, trasforma (dal 30 settembre)

Dal 30 settembre. Percorso arteterapeutico con laboratori di fotografia, disegno, pittura e collage a favore di utenti diversamente abili. Progetto RIESCO Marche. Associazione LAPSUS, Arci Senigallia.



“Reinvento il mio quartiere”

Al termine di tre settimane di pianificazione e organizzazione prende avvio Mercoledì 30 Settembre il laboratorio “Reinvento il mio quartiere” dell’Associazione Lapsus, associazione di promozione sociale Arci. Il progetto rientra nell’ambito delle attività realizzate da Arci Marche all’interno dell’iniziativa “R.I.E.S.CO. Marche – Reti Inclusive e Solidali per la Comunità”, finanziata dalla Regione Marche con risorse statali del ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per contrastare gli effetti di esclusione sociale, precarizzazione e marginalizzazione acuiti dall’emergenza sanitaria.

In piena sintonia con le finalità dell’Associazione Lapsus, che si occupa principalmente di disabilità e arte il progetto vedrà coinvolti utenti diversamente abili e le loro famiglie in un percorso arte terapeutico nel quale divertendosi, lavorando e socializzando esploreranno i loro quartieri, rioni e frazioni di residenza per dare poi vita attraverso l’elaborato artistico a un immaginario fantastico e utopistico dei luoghi da loro conosciuti e frequentati.

L’obbiettivo è quello di valorizzare la creatività dei diversamente artisti e favorire percorsi di integrazione, inclusione e coesione con l’ambiente del loro vissuto quotidiano. I diversamente artisti con i familiari e i volontari dell’Associazione coadiuvati da Andrea Simonetti , counselor in Arti Espressive, prenderanno familiarità con l’obbiettivo della macchina fotografica con la quale esploreranno i luoghi del loro vissuto quotidiano. Gli scatti verranno poi interpretati e rielaborati con diverse tecniche artistiche, dal dipinto al collage, per dare vita al nuovo sguardo della città così come la vedono o la vorrebbero.

Chiunque volesse informazioni può scrivere a ass.lapsus@gmail.com o chiamare al numero 329 7797352 (Andrea)




Zero Zero Classe Aperta

SENIGALLIA. Comunicato Stampa di Factory ZeroZero APS.   Nell’ambito delle attività realizzate da Arci Marche all’interno dell’iniziativa “R.I.E.S.CO. Marche – Reti Inclusive E Solidali per la COmunità”, finanziata dalla Regione Marche con risorse statali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per contrastare gli effetti di esclusione sociale, precarizzazione e marginalizzazione acuiti dall’emergenza sanitaria, l’associazione di promozione sociale Factory APS, insieme al comitato Arci di Senigallia, ha avviato il progetto “ZeroZero Classe Aperta”.

L’obiettivo è quello di attivare un nuovo percorso di innovazione orientato alla generazione di impatto sociale ed economico sulla comunità di riferimento. A tal proposito è stato avviato un confronto aperto con le famiglie e gli studenti per progettare insieme una sala studio dove i ragazzi possano studiare e socializzare, lavorando in sinergia e con l’ausilio costante di insegnanti ed operatori. Contestualmente, anche al fine di contrastare le difficoltà di apprendimento causate dall’interruzione dell’anno accademico e dalle modalità di didattica on line, sono stati già avviati alcuni corsi di recupero scolastico gratuito rivolto a studenti delle scuole medie e superiori. 

A breve, verrà anche sviluppato un secondo ambito progettuale, finalizzato ad approfondire le opportunità offerte dalle tecnologie digitali per trovare soluzioni alle criticità degli anziani. 

In linea con i principi valoriali, democratici e partecipativi, in cui l’associazione si riconosce, tutte le attività progettuali sono oggetto di una “valutazione di impatto sociale”, quale strumento di coinvolgimento della comunità e di indirizzo strategico oltre che rendicontativo. 

Chiunque volesse informazioni può scriverci all’indirizzo e-mail scriviafactory@gmail.com




RIESCO: in avvio le attività di Arci Marche

ARCI Marche è uno delle 14 associazioni partner del progetto RIESCO (Reti Inclusive E Solidali per la COmunità) ed è inoltre coordinatore della macro attività Supporto al tessuto associativo. Oltre a questo, Arci Marche tramite la collaborazione diretta di alcune strutture territoriali Arci è impegnata direttamente nello sviluppo di dodici diverse iniziative che saranno avviate nei prossimi giorni, e distribuite nell’ambito delle quattro macro aree del progetto: A. Contrasto alla povertà estrema; B. Servizi a domicilio per le fasce deboli; C. Supporto a distanza; D. Supporto al tessuto associativo.

LE INIZIATIVE DIRETTE DI ARCI MARCHE

1 – Sostegno a 4 mense nel Comune di Ancona tramite i circoli Arci per persone in povertà estrema e nello specifico per migranti, senza fissa dimora (Area A. Contrasto alla povertà estrema) (A1).

2 – Servizi a domicilio per mobilità protetta/supporto disabili supporto a distanza per disabili (Area B. Interventi domiciliari) (B1).

3 – Supporto tecnologico per anziani e soggetti in condizione di disagio e/o povertà sociale (Area C. Supporto a distanza) (C1).

4 – Potenziamento dello sportello antiviolenza di Jesi / Vallesina (Area C. Supporto a distanza.) (C2).

5 – Sportello di sostegno psicologico a distanza, estendibile e/o rimodulabile secondo necessità al fine di offrire sostegno psicologico attivo e gratuito per la popolazione, mirato in particolare alla fasce “scoperte” della popolazione (da individuare insieme agli operatori sanitari e sociali del territorio) (Area C. Supporto a distanza) (C3).

6 Attività ludico-riflessive a distanza per bambini e ragazzi (Area C. Supporto a distanza) (Area C. Supporto a distanza) (C4).

7Realizzazione di una serie di video-animazioni informative sul tema “giovani e crisi”, al fine di restituire le attività di cui al punto precedente, e portare i partecipanti a riflettere sull’esperienza fatta e gli apprendimenti registrati. I ragazzi avranno la possibilità di “osservare da fuori” il percorso compiuto e rafforzare la propria consapevolezza del trauma sperimentato e delle proprie risorse per far fronte alle difficoltà (Area D. Supporto al tessuto associativo) (D1).

8 – Corso di tecniche di rilassamento psico-corporee di gruppo, al fine di accompagnare la popolazione alla socialità in presenza, ritrovando un nuovo equilibrio quale parte della comunità. (Area D. Supporto al tessuto associativo) (D2).

9 – Concorso artistico per adolescenti (Area D. Supporto al tessuto associativo) (D3)

10 – Eventi ludico-artistici “Teatro nei cortili”– per agevolare la ripresa della fruizione di attività culturali tradizionali non video-mediate (teatro, concerti, etc), si organizzeranno eventi come reading e teatro di improvvisazione nei cortili condominiali di diverse città o paesi. (Area D. Supporto al tessuto associativo) (D4).

11 – Promozione della filiera del territorio – per promuovere una cultura del mangiare e bere sano e consapevole, e la filiera corta dal produttore al consumatore, con eventuale distribuzione alle famiglie più bisognose (Area D. Supporto al tessuto associativo) (D5).

12 – Azioni territoriali di diffusione della cultura: distribuzione libri, piccoli concerti compatibilmente con la normativa vigente, gruppi di lettura nei condomini, scambio di libri e fumetti e riviste, proiezioni e piccole rassegne filmiche etc. (Area D. Supporto al tessuto associativo)(D6).

RIESCO Marche (Reti inclusive e solidali per la comunità), il Terzo Settore in rete per l’emergenza Covid è un progetto finanziato dalla Regione Marche e promosso da un partenariato di 14 associazioni: Auser Marche (capofila), Avis Marche, Arci Marche, Acli Marche, Anpas Marche, Legambiente Marche, CDO Opere sociali, Anffas Marche, Anteas Marche, Aias Pesaro, Centro di Ascolto e prima accoglienza OdV Macerata, Ada Marche, Anmil Marche, CSI Centro sportivo Italiano – Comitato reg.Marche.