Tag: <span>ArciAncona</span>

AIUTO ALLA POVERTÀ PER LE FAMIGLIE

RIESCO MARCHE. Dal 1 OTTOBRE iniziano le attività di AIUTO ALLA POVERTÀ, PER LE FAMIGLIE di ANCONA e CASTELFIDARDO, a cura di ARCI ANCONA, con la collaborazione dei Comuni di Ancona e di Castelfidardo.

Nell’ambito del progetto R.I.E.S.C.O., che vede le forze del terzo settore unite in rete nell’emergenza Covid-19, con ben quattordici associazioni insieme per contrastare e combattere gli inevitabili effetti di esclusione sociale, precarizzazione e marginalizzazione, acuiti dall’emergenza Covid-19, ARCI Marche e ARCI Ancona, sul territorio della Provincia di Ancona, offriranno a partire dal 1 Ottobre 2020 i seguenti servizi:

2. Potenziamento dello Sportello di ascolto e consulenza diretta, in collaborazione con Associazione Avvocato di Strada ONLUS di Ancona, presso i locali della Mensa del Povero siti ad Ancona, Via della Pescheria n°5.

L’obiettivo è di ampliare il servizio tradizionalmente offerto dall’Associazione Avvocato di Strada ONLUS, dedicato essenzialmente alla tutela legale gratuita alle persone senza dimora che vivono in strada o nei dormitori, la cui situazione è divenuta ancor più difficile a causa della pandemia. 

Al suddetto servizio ARCI Marche e ARCI Ancona contribuiranno potenziando a loro volta il servizio di tutela legale gratuita dedicato a tutti coloro che, già in situazione di povertà nel periodo ante-COVID 19, hanno visto ulteriormente peggiorare le proprie condizioni di vita a causa e/o in conseguenza diretta o indiretta.

L’obiettivo comune ad Avvocato di Strada ONLUS e ARCI  è quello di sostenere e indirizzare le persone senza dimora e le persone in condizioni di povertà estrema verso ogni forma di aiuto economico e/o opportunità socioeconomica offerti dalla legislazione nazionale e regionale di emergenza, oltre ad offrir loro tutela legale per situazioni di emergenza o acuite dall’emergenza.

Il servizio così potenziato sarà attivo, per gli incontri in presenza, dal 1 Ottobre al 30 Dicembre 2020 ogni giovedì a partire dalle 14,30; per fissare eventuali appuntamenti i numeri da chiamare sono il 340/2502306 (ARCI) e via mail a ancona@avvocatodistrada.it (Avvocato di Strada ONLUS).

2. Organizzazione di un servizio di acquisto spesa settimanale a favore di famiglie in situazione di povertà estrema.

Il servizio sarà attivo a partire dal 1 Ottobre, e verrà fornito fino ad esaurimento del budget progettuale. Nel territorio di Ancona è organizzato dal Circolo ARCI “Il Gabbiano” e nel territorio di Castelfidardo dal Circolo Arci “San Rocchetto” ; con la collaborazione dei rispettivi Comuni per il corretto reperimento degli utenti in relazione all’individuazione dell’effettivo stato di bisogno.

Per informazioni sui servizi sopra descritti è possibile rivolgersi ai numeri:

  • Associazione ARCI Ancona – Sig.ra Barbara Laconi 071203045
  • Circolo ARCI Il Gabbiano – Sig.ra Sandra Gambini 071887460
  • Circolo ARCI San Rocchetto – Sig.r Marco Pigini 3356822353

“Realizzato nell’ambito del progetto Riesco Marche-Terzo settore in rete per l’emergenza Covid-19, finanziato dalla Regione Marche con risorse statali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali”




RIESCO: in avvio le attività di Arci Marche

ARCI Marche è uno delle 14 associazioni partner del progetto RIESCO (Reti Inclusive E Solidali per la COmunità) ed è inoltre coordinatore della macro attività Supporto al tessuto associativo. Oltre a questo, Arci Marche tramite la collaborazione diretta di alcune strutture territoriali Arci è impegnata direttamente nello sviluppo di dodici diverse iniziative che saranno avviate nei prossimi giorni, e distribuite nell’ambito delle quattro macro aree del progetto: A. Contrasto alla povertà estrema; B. Servizi a domicilio per le fasce deboli; C. Supporto a distanza; D. Supporto al tessuto associativo.

LE INIZIATIVE DIRETTE DI ARCI MARCHE

1 – Sostegno a 4 mense nel Comune di Ancona tramite i circoli Arci per persone in povertà estrema e nello specifico per migranti, senza fissa dimora (Area A. Contrasto alla povertà estrema) (A1).

2 – Servizi a domicilio per mobilità protetta/supporto disabili supporto a distanza per disabili (Area B. Interventi domiciliari) (B1).

3 – Supporto tecnologico per anziani e soggetti in condizione di disagio e/o povertà sociale (Area C. Supporto a distanza) (C1).

4 – Potenziamento dello sportello antiviolenza di Jesi / Vallesina (Area C. Supporto a distanza.) (C2).

5 – Sportello di sostegno psicologico a distanza, estendibile e/o rimodulabile secondo necessità al fine di offrire sostegno psicologico attivo e gratuito per la popolazione, mirato in particolare alla fasce “scoperte” della popolazione (da individuare insieme agli operatori sanitari e sociali del territorio) (Area C. Supporto a distanza) (C3).

6 Attività ludico-riflessive a distanza per bambini e ragazzi (Area C. Supporto a distanza) (Area C. Supporto a distanza) (C4).

7Realizzazione di una serie di video-animazioni informative sul tema “giovani e crisi”, al fine di restituire le attività di cui al punto precedente, e portare i partecipanti a riflettere sull’esperienza fatta e gli apprendimenti registrati. I ragazzi avranno la possibilità di “osservare da fuori” il percorso compiuto e rafforzare la propria consapevolezza del trauma sperimentato e delle proprie risorse per far fronte alle difficoltà (Area D. Supporto al tessuto associativo) (D1).

8 – Corso di tecniche di rilassamento psico-corporee di gruppo, al fine di accompagnare la popolazione alla socialità in presenza, ritrovando un nuovo equilibrio quale parte della comunità. (Area D. Supporto al tessuto associativo) (D2).

9 – Concorso artistico per adolescenti (Area D. Supporto al tessuto associativo) (D3)

10 – Eventi ludico-artistici “Teatro nei cortili”– per agevolare la ripresa della fruizione di attività culturali tradizionali non video-mediate (teatro, concerti, etc), si organizzeranno eventi come reading e teatro di improvvisazione nei cortili condominiali di diverse città o paesi. (Area D. Supporto al tessuto associativo) (D4).

11 – Promozione della filiera del territorio – per promuovere una cultura del mangiare e bere sano e consapevole, e la filiera corta dal produttore al consumatore, con eventuale distribuzione alle famiglie più bisognose (Area D. Supporto al tessuto associativo) (D5).

12 – Azioni territoriali di diffusione della cultura: distribuzione libri, piccoli concerti compatibilmente con la normativa vigente, gruppi di lettura nei condomini, scambio di libri e fumetti e riviste, proiezioni e piccole rassegne filmiche etc. (Area D. Supporto al tessuto associativo)(D6).

RIESCO Marche (Reti inclusive e solidali per la comunità), il Terzo Settore in rete per l’emergenza Covid è un progetto finanziato dalla Regione Marche e promosso da un partenariato di 14 associazioni: Auser Marche (capofila), Avis Marche, Arci Marche, Acli Marche, Anpas Marche, Legambiente Marche, CDO Opere sociali, Anffas Marche, Anteas Marche, Aias Pesaro, Centro di Ascolto e prima accoglienza OdV Macerata, Ada Marche, Anmil Marche, CSI Centro sportivo Italiano – Comitato reg.Marche.